Indice Ricette

giovedì 21 aprile 2016

Poca resa grande risultato : insalatone

Dite che sia ancora presto per passare alla stagione delle insalatone ?! Io dico di no soprattutto se avete poco tempo per cucinare se la sera tornate a casa tardi e stanche o avete un marito che lavora fino a tardi e un piccolo ometto piuttosto nervoso e capriccioso (w i fantastici terrible two!!! Che altro che non sono che i capricci che dureranno chissà fino a che età ...) che vi fa arrivare a sera piuttosto provate bhe allora queste insalatone stagionali sono per voi veloci da preparare e gustose ! 
Fa anche ridere scrivere queste ricette le foto parlano da sole comunque la base è della Misticanza aggiunge poi degli spargi bianchi bolliti ce ne sono già in commercio dell' uovo sodo e dello scorci croccante per la prima versione per la seconda versione invece asparagi, salmone affumicato, cipolotto e limone 

Due insalate fresche e gustose per delle cene veloci o dei pranzi in ufficio. 

Buona giornata
Romy 

lunedì 18 aprile 2016

Una ricetta che spacca: crema di fagioli con porcini gamberi e pasta fresca

Questa è una ricetta che ho cucinato molti mesi fa e che ho trovato nel numero di dicembre della Cucina Italiana (una garanzia) un pó rivisitata, ma che spacca ! L'avevo postata sui social e ha avuto un gran successo in molti mi hanno richiesto la ricetta ed i effetti oltre che essere bella da vedere è davvero gustosa un vero successo se avete ospiti o semplicemente volete farvi una coccola. 
Io avevo usato dei porcini ma, visto il periodo potreste sostituirli con degli asparagi verdi. 

Ingredienti per 2 persone 
1 barattolo di fagioli cannellini precotti 
1 scalogno 
150 gr di porcini congelati 
12 code di gambero 
1 scalogno 
Prezzemolo 
Pasta fresca all'uovo io ho usato i quadrucci 

Soffriggere lo scalogno e cuocere i fagioli cannellini sgocciolati per 5 minuti. In una padella a parte con dell'olio extravergine di oliva cuocere i funghi e poi aggiungere a 5 minuti dalla fine della cottura le code di gamberi sale e pepe.
Nel frattempo cuocere la pasta in acqua bollente salata e frullare con un po' di acqua di cottura i fagioli e aggiustare di sale e pepe. 
Ora che tutto è cotto comporre il piatto mettete sul fondo del piatto la crema di fagioli al centro la pasta ed intorno i funghi e i gamberi. Un po' di olio a crudo e del prezzemolo e vi assicuro che ogni cucchiaio sarà un'esplosione di gusti e sapori unici.
Per il resto ci sarebbero mille cose da raccontarvi ci sono delle idee che insieme ad un'altra amica food blogger stanno nascendo e di cui sono entusiasta anche perché riguarda un momento della mia vita molto importante il più importante ....ma come si dice in questi casi e fa molto figo Stay Tuned! 😝
Oggi invece è uno di quei giorni che a quest'ora sarei voluta tornare a casa dal lavoro abbracciare il mio piccolo e dedicarmi a lui perché sì a me questa condizione di mamma a tempo pieno come si definisce ora mi pesa un pó sono abituata a lavorare a uscire di casa al mattino e tornare alla sera ad essere sempre attiva con la mente ed infatti non vedo l'ora di trovare una nuova opportunità lavorativa senza sensi di colpa ...perché la serenità della mamma rende un figlio sereno e questa è una delle frasi più vere che ho sentito da quando sono mamma . Per ora utilizzo qualche ritaglio di tempo libero scrivendo in questo mio angolo di parole e ricette che mi ha sempre fatto compagnia.
Un bacio e provatela questa ricetta sarà un successo 

Romy 


venerdì 8 aprile 2016

Hamburger di manzo con burrata e cipolle rosse in agrodolce e quali sono i vostri preferiti?

Non so voi, ma ci sono delle sere che io e mio marito abbiamo voglia di Hambuger e spesso piuttosto che andarli a mangiare fuori nelle classiche catene che non ci fanno impazzire o nei locali dove li fanno  veramente seri e buoni, ma che sono lontani da noi perché dobbiamo andare in centro a Padova, e così ce li facciamo in casa !!! 
Solitamente prendo del macinato di manzo e poi aggiungo al composto qualche cucchiaino di miele e senape e a piacere dell'erba cipollina o uno scalogno o cipolla rossa precedentemente cotti in padella e vengono davvero gustosi. In questo caso un buon pane del formaggio insalata qualche salsa e l' hamburger  è fatto.
Questa volta gli hamburger erano fatti solo di carne e così li ho farciti con della burrata delle cipolle rosse in agrodolce e del pomodoro. 
Quindi se questo week end avete voglia di cibi goduriosi ecco questi HAMBURGER DI MANZO CON BURRATA e CIPOLLE IN AGRODOLCI

Naturalmente potete farcirli con quello che preferite a me piacciono anche con gorgonzola e rucola oppure asiago e funghi ora ne ho in mente uno per la primavera tipo con crema di asparagi e speck croccante e zucchine grigliate 

E con queste idee vi saluto e i vs hamburger preferiti quali sono?
Buon week end 
Romy 

venerdì 1 aprile 2016

Una lasagna che piace a grandi e piccini: lasagna di verdure e crema di broccoli

Oggi poche chiacchiere ho un piccolo ometto raffreddato che di sicuro fra poco si sveglierà e vorrà stare in braccio alla sua mamma koala quindi ecco la ricetta di questa lasagna che ho preparato ieri sera per cena che è stato un successone per tutta la famiglia, anche per il mio piccolo ometto che è di gusti molto ma molto difficili! 
Quindi, mamme per questo fine settimana provatela è davvero gustosa e ricca di verdure che si sa a parte rare eccezioni di bimbi che mangiano carote come conigli e insalata come tartarughe, non vengono mai tanto apprezzate. 

LASAGNA DI VERDURE E CREMA DI BROCCOLI

Ingredienti:
2 zucchine 
1 carota grande 
1 cipolotto
1 broccolo 
Parmigiano grattugiato 
Besciamella 

Lasagne confezionate perché tempo di tirare la pasta ovviamente non c'è (io mi trovo bene con quelli di Giovanni Rana) 

Preparate la besciamella con 50 gr di farina 50 gr di burro e 500 ml
Di latte. Aggiustate di sale e pepe.
In  una padella con un pó di acqua e olio cuocete le zucchine e la carota precedentemente tagliate grossolanamente con una grattugia a lame grandi. Fate bollire i broccoli e poi frullateli con un pó d'acqua e olio. 
Componete la lasagna, sul fondo della teglia mettete un pó di besciamella e poi alternate  i fogli di pasta all'uovo con le verdure il parmigiano e besciamella e uno strato con crema di broccoli e parmigiano. Completate con l ultimo strato di verdure e besciamella parmigiano e un pó di olio. 
Mettete in forno caldo a 200 gradi per circa 20 minuti fino a che non forma una bella crosticina.

Buonissima! Buon fine settimana 
Romy 

mercoledì 30 marzo 2016

Una food blogger al contrario e la quiche agli asparagi bianchi

Oramai si sa sono una food blogger al
contrario poco attenta alle mode del momento infatti sono una delle poche che durante la settimana santa non ha pubblicato foto di colombe in lievitazione o uova decorate torte Pasqualine e casatielli, ma non per fare la fighetta controcorrente anzi bramavo dalla voglia di impastare e cuocere uova sode e cucinare torte tcome quella al formaggio tipica umbra, ma non sono riuscita, troppe cose da sistemare in casa troppa stanchezza e un piccolo ometto raffreddato e quindi più koala del solito! ❤️ 
Anche il pranzo di Pasqua è stato improvvisato, all'ultimo sono venuti i miei suoceri e sebbene non avessi molto in frigo perche l'idea era di andare a pranzo fuori, sono riuscita comunque a preparare un pranzo buono e dai gusti delicati e leggeri quest' anno non ho preparato neanche le costine d'agnello impanate con la ricetta della della mia mamma, saranno contenti gli animalisti, ma ho fatto dei ravioli di ricotta e spinaci ( di una ditta della zona davvero buoni) patate e cipolle rosse di colfiorito al forno, fondi di carciofo in tegame con del
Salmone affumicato e poi una quiche agli asparagi.

QUICHE AGLI ASPARGI 

Asparagi bianchi 
Asparagina selvatica se l'avete 
Cipolla rossa
Tre uova 
Latte 
80gr di ricotta 
Parmigiano grattugiato 
Sale e pepe 
Pasta sfoglia o brisè se preferite 

Cuocete con un pó d'acqua  e olio gli asparagi tagliando i gambi a rondelle e lasciando le punte intere 
Aggiustate di sale e pepe 
Sbattete in una ciotola le uova aggiungete la ricotta un po' di latte e parmigiano sale pepe e gli asparagi cotti 
Foderate con carta forno una teglia mettere la pasta sfoglia e bucherellate con una forchetta aggiungere il composto e le punte di asparagi infornate per 30 minuti a 180gradi 
Servite tiepida. 
E poi oltre ad una buona quiche, una bella tavola apparecchiata con la tovaglia del corredo della mamma un buon vino come un verdicchio dei castelli di Jesi una buona compagnia e la Pasqua è servita.

Romy 

giovedì 24 marzo 2016

Un difficile inizio: l'allattamento

Sono passati due anni dalla nascita del mio piccolo ometto i due anni più intensi, emozionanti e totalizzanti della mia nuova vita da mamma full time (per scelta dell'azienda che ha fallito non la mia), ma di questo magari parleró in un altro post....
Oggi volevo parlare di una cosa che mi sta molto a cuore che mi ha fatto tanto soffrire e che forse non ho mai avuto il coraggio di raccontare neanche a me stessa: l'allattamento.
Quando ero incinta sapevo che non sarebbe stato facile allattare per la forma dei miei capezzoli poi durante i nove mesi incontri ostetriche o altre mamme leggi libri sull'argomento ed iniziano tutti a dirti di stare tranquilla che il bambino non si attaccherà solo al capezzolo ma all'aeurola che esistono i paracapezzoli etc etc e allora ti tranquillizzi e aspetti che nasca per vedere come va ....

giovedì 10 marzo 2016

Perché l'Umbria è la mia casa e le Penne alla norcina

Dicono che sia facile trovare un posto dove abitare difficile trovare la propria casa, quel luogo dove ti senti amata e ti senti te stessa al sicuro e protetta. Ecco nonostante siano passati sette anni dal mio trasferimento io mi sento a casa ogni volta che torno in Umbria a trovare i miei genitori, mia sorella e le amiche con le quali sono cresciuta e ho vissuto più di 30 anni della mia vita.
Lo so che ora la mia vita è in Veneto ho un marito e un figlio meravigliosi una casa che vivo tantissimo una città sicuramente bella è che offre molto, ma allo stesso tempo non riesco s sentirmi pienamente "a casa" a volte è come se mi sentissi un ospite. Magari é normale sette anni sono nulla in confronto a trenta vissuti in un'altra città e regione, se poi aggiungiamo il distacco da una famiglia molto unita e da degli amici meravigliosi bhe tutto è più difficile. 

giovedì 3 marzo 2016

Pollo con verdure croccanti e salsa di soia e il ristorante etnico sisposta a casa mia

Ci sono delle volte che ho proprio voglia di mangiare etnico sopratutto quei cibi che ricordano l'Oriente. Quando possiamo andiamo direttamente al giapponese, ma ultimamente con piccolo ometto è più probabile che cucino io a casa qualcosa di semplice e allo stesso tempo che profumo di oriente. Perché non so voi, ma io e mio marito siamo dell'idea che fino a che nostro figlio è piccolo certi luoghi non li frequentiamo molto perché a volte andare al ristorante con lui non è un momento piacevole, ma rischia di diventare un completo caos !!! Vuoi mettere stare fermo due ore a tavola quando c'è un mondo là fuori da scoprire ??? è inconcepibile per un piccolo ometto curioso e pieno di vita !
Ma va bene così abbiamo capito che il tempo con loro vola e fra qualche anno si ritorneranno a fare tutte quelle cose che ora momentaneamente si sono un pó accantonate. Ma senza rimpianti o sacrifici per noi è più egoistico portarlo fuori fino a tarda sera  o in posti non adatti ai bambini piccoli piuttosto anche se non avviene spesso per varie motivazioni preferiamo uscire io e mio marito e goderci un paio d'ore da soli.
Tutta questa premessa prolissa come sempre per darvi la ricetta di questo pollo velocissimo da fare e buonissimo. 

POLLO CON VERDURE CROCCANTI E SALSA DI SOIA 

Ingredienti per due persone 
Petto di pollo 
1 porro
1 carota grande 
1 zucchina 
1/2 cavolo cappuccio 
Salsa di soia 
Semi di sesamo tostati 
Sale pepe 
Olio extravergine d'oliva 

Riscaldate una padella e aggiungete qualche cucchiaio di olio e il petto di pollo tagliato a striscioline e fatelo cuocere a fuoco vivo. Nel frattempo tagliate le verdure sottili io le zucchine e le carote le ho tagliate con il pelapatate e poi a striscioline. 
A cinque minuti dalla fine della cottura del pollo aggiungete le verdure e dopo cinque minuti aggiungete anche 4 cucchiai di salsa di soia e un po' di semi di sesamo.
Aggiustate di sale e pepe ed il piatto è pronto. Potete accompagnare il tutto con del riso pilaf o qualsiasi varietà di riso bollito che  preferite io uso anche quello integrale
anche se i tempi di cottura sono lunghissimi !!!! 
Buon appetito e buona cena siete ancora in tempo per preparare questo pollo! 

Romy 

lunedì 22 febbraio 2016

Una tagliata perfetta per una settimana poco perfetta

Ci sono settimane che sembrano non passare mai, come questa appena passata in cui io e piccolo ometto siamo stati influenzati e tutto diventa più difficile e insopportabile! Da quando sono mamma ho fatto la straordinaria scoperta che anche se stai male non è che ti possa riposare molto anzi tutt'altro e la sera vai a letto con un'unica speranza quella di riuscire a dormire almeno tre ore!!!
Ecco alla fine di questa settimana io e mio marito ieri sera abbiamo voluto deliziarci con questa tagliata. 
Un classico presente in molti ristoranti che io personalmente amo cucinare anche a casa e la riuscita se avete delle ottime materie prime a volte può essere migliore che al ristorante anche se non avete la brace. 

Ecco la mia TAGLIATA AL ROSMARINO 

Tenete per mezz' ora la carne fuori dal frigo . Nel frattempo scaldate in forno una pirofila con dell' olio extravergine e del rosmarino. 
Riscaldare la piastra e poi cuocete la carne. La mia sarà stata alta circa 5 cm e l' ho cotta 5 minuti per lato avendo cura di rigirarla senza bucherellare la carne. 
Una volta cotta tagliatela e mettetela a riposare per 5 minuti nella pirofila con l'olio caldo così che si insaporisca bene e la carne risulterà morbida e ben condita. Servite calda con del sale grosso e pepe accompagnata con della rucola, patate o radicchio tardivo al forno. 
La cottura è a gusto personale a noi piace media ed era venuta perfetta dalla foto sembra più al sangue ma è il flash, ma soprattutto la qualità della carne era ottima proveniva direttamente dall' allevamento del mio macellaio ed era tenera e gustosa una delizia ! 
Insomma con questa bella tagliata abbiamo ripreso le forze da una settimana davvero stancante ! 

Buona settimana a voi ! 
Romina 

giovedì 18 febbraio 2016

Tortilla Espanola ...olè!!

Ho una missione riuscire a far mangiare al mio piccolo ometto le uova (veramente anche la carne, le verdure, le patate, etc ...si diciamo che per ora non è figlio di "romychef" ) così eccomi con questa tortilla un classico della cucina spagnola che io adoro perché mi ricorda le prime vacanze che ho fatto nella mia vita con mia sorella ... Siviglia, Granada, Palma di Maiorca...ci era partito il trip!!!
Comunque ecco una bella e buona idea per la cena che accontenta tutta la famiglia ( o quasi 😉) 

TORTILLA 

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di patate 
1 cipolla 
8 uova 
Sale pepe e olio 
Questi gli ingredienti riportatinella ricetta che ho trovato in una rivista io l 'ho adattata le patate erano appena 400 gr e le uova 7 ma la verità era che avevo questi quantitativi in dispensa !!

Pelare le patate e la cipolla e tagliare tutto a fettine sottili e farli cuocere con un po' di acqua e olio per 15 minuti molto lentamente .
Sbattere le uova e aggiungere il tutto alle  verdure e cuocere a fuoco basso per 15 minuti fino a che non avrà acquisito una consistenza solida. 
Ed ora tirate fuori tutta la vostra forza nelle braccia e anche un pó di fortuna e girate la frittata! Se riuscirete nell'operazione rimettetela sul fuoco per altri 5 minuti. Servite e decorate con qualche fogliolina di basilico o prezzemolo ! 
Buon appetito e buona giornata 
Romy

lunedì 15 febbraio 2016

La minestra che scalda il cuore e depura il corpo: minestra di cavolo nero


Lunedi' dieta.....ehm.....ci proviamo! Sicuramente dopo qualche giorno in montagna in Alto Adige dove si è mangiato tanto e benissimo un pò di dieta soprattutto di detox ci vuole proprio.
Questa minestra è perfetta per depurarsi ed è buonissima e poi il cavolo nero è buonissimo e questo che trovo dal mio "spacciaotore di verdure" come lo definisco io, ovvero dei contadini bravissimi (suocero e genero) che ho trovato dopo lunghe ricerche vicino a casa, che producono in modo completamente naturale è davvero unico.

MINESTRA DI CAVOLO NERO

Ingredienti:

cavolo nero q.b. per due persone 
1 cipolla dorata 
2 patate medie
1 barattolo di fagioli borlotti cotti 
sale pepe e olio extravergine di oliva
parmigiano

Fare un soffritto con della cipolla tagliata sottile e a cubetti aggiungendo dell'acqua cosi' il soffritto rimane più leggero, aggiungere le patate tagliate a piccoli  cubetti e il cavolo nero a striscioline. Ricoprire di acqua e cuocere per 20 minuti. Aggiungere i fagioli borlotti precedentemente lavati dalla loro acqua di conservazione (prendete quelli in barottoli di vetro sono migliori di quelli in latta se poi avete tempo ancora meglio quelli secchi) e fare cuocere fino a che le verdure non saranno ben cotte. Io poi ho frullato una parte della minestra per renderla un pò più densa. Aggiustare di sale e servire calda con olio extravergine a crudo, del parmigiano e pepe. Ci starebbe bene anche una fetta di pane tipo toscano quello senza sale abbrustolito e con unn pò di aglio strofinato sopra.
Buonissima noi abbiamo fatto il bis tanto erano verdure !

Buona settimana a tutti!
Romy

sabato 13 febbraio 2016

Viaggiare con piccolo ometto è come viaggiare per la prima volta

Viaggiare con il nostro piccolo ometto è come viaggiare per la prima volta perché attraverso i suoi occhi il suo stupore i suoi continui "Wow!!!" " bello !!!" "Ancora!!!!" Si torna anche noi bambini e si vede tutto con quella meraviglia che a volte ci si dimentica di mettere in tutte le
cose che facciamo.
 Naturalmente le vacanze con i bambini non sempre sono rilassanti, ma questo è ovvio cambiano le modalità perché hanno esigenze diverse dalle nostre soprattuto quando sono ancora piccoli. Noi da quando c'è piccolo ometto abbiamo optato per gli appartamenti per una questione di praticità, ma questa volta siamo andati in un family hotel un vero paradiso per grandi e piccini. Tutto era a misura di bambino, un' organizzazione pazzesca bambini felici che piangevano quando era ora di tornare a casa anche il nostro piccolo ometto si è divertito tanto e sinceramente lui è proprio un bravo bambino quando è fuori casa non è stato faticoso stare dietro a lui anche perché essendo un bambino molto curioso quando è in altri ambienti è ancora di più pieno di vita e di gioia onestamente è molto più dura stare a casa dove si annoia di più !!! Dovrei vincere il Superenalotto e portarlo in vacanza ogni giorno !!!! 😉

Buona domenica e buon San Valentino ❤️

lunedì 8 febbraio 2016

Alto Adige ti amo

Ci sono luoghi di cui non posso fare a meno uno di questi é l'Alto Adige. Ho iniziato a frequentare queste splendide montagne 10 anni fa ed ora non c'è anno che almeno qualche giorno non veniamo d'estate a rigenerarsi fra la quiete e la bellezza di queste montagne ! E quest'anno ci siamo regalati qualche giorno in montagna con la neve...la mia prima volta sulla neve così come è la prima volta per il mio piccolo ometto! Non so chi dei due è più contento !
Io e mio marito amiamo viaggiare e da quando c'è piccolo ometto non abbiamo mai smesso di farlo, certo abbiamo modificato il modo e gli alloggi, ma viaggiamo e farlo con lui è un pó come farlo per la prima volta perché lo stupore nei suoi occhi e il suo entusiasmo ti fa scoppiare il cuore ! 
Poi ora con lui abbiamo scoperto i family hotel uno spettacolo per chi ha figli sono attrezzati in tutto un paradiso per loro ma anche per noi genitori perché riesci a goderti la vacanza senza troppo stress perché con i bimbi non proprio vacanza ma sempre meglio che lavorare o strade a casa è quindi non lamentiamoci !
E pensare che quando qualche hanno fa io e mio marito eravamo capitati per sbaglio in uno di questi hotel eravamo disperati perché non ne potevamo di più di sentire urla e grida di bambini tutto il giorno ora invece se andiamo in hotel cerchiamo solo family hotel ! Cambio di vita e cambio di esigenze !!! 
Alto Adige ti amo per la tua ospitalità e gentilezza per la tua pulizia ed efficienza per la tua tradizione e modernità per le tue montagne bellissime d estate e magiche d inverno per le tue bellissime strutture ricettive e per il tuo cibo semplicemente meraviglioso ! Già so che tornerò con qualche kg in più ma come si fa a resistere ?!?? 
A presto un abbraccio
Romy 

venerdì 5 febbraio 2016

"Social mama tag"

Il mio primo tag ... Che emozione !di contest culinari ne ho fatti tanti ma di tag proprio no ed invece nel mondo del tubo ( come sono giovane !!) ovvero su you tube vanno molto questi tag ed io ne ho trovato uno che mi piace molto perché sono molto mamma e molto social in questo periodo della mia vita .. Quindi fra poco risponderò al "social mama " tag ideato da Camilla Mendini del canale Carotilla che adoro una mamma trasferita a New York !!! 
Mi sono avvicinata a you tube per caso dettata dalla disperazione perché nell' era moderna quando una mamma ha finito tutte le possibilità di informazioni per riuscire a trovare il modo di far dormire il suo bambino e non ha trovato nulla fra i tanti libri e manuali comprati, o i mille consigli di altre mamme ed esperti allora va anche in rete e Googla qualsiasi cosa tipo come addormentare il tuo bambino oppure risvegli ravvicinati di un'ora etc etc e finisce su YouTube dove ho scoperto che c'è un mondo fatto di mamme disperate e imperfette come me e mamme con i super poteri che sanno qualsiasi cosa e che hanno come naturale che sia bambini da manuale ! 
A parte questo sarcasmo alcuni canali e alcune YouTuber sono davvero carine , simpatiche e piacevoli da seguire e quindi nelle lunghe notti in bianco quando non riuscivo più a prendere sonno mi hanno fatto compagnia e una di queste è stata  Carotilla . Ecco quindi il suo social mama tag a cui rispondo con molto piacere :

1) ho un figlio di 22 mesi 
2) adoro Instagram posto almeno una foto al giorno e Facebook 
3) posto foto di mio figlio perché prima della sua nascita usavo molto i social sopratutto per il blog ora da quando è nato fa parte di me della mia vita e mi viene naturale farlo 
4) non ho mai mostrato il suo volto perché d'accordo con mio marito non vogliamo farlo vedere visto che a seguito del mio blog ho un profilo pubblico accessibile a tutti e quindi non voglio mostrarlo in maniera chiara visto che è una mia scelta e non la sua infatti non lo chiamo neanche con il suo nome ma con un soprannome 
6) non mi sono mai chiesta che reazione possa avere, ma credo nulla di che o quantomeno di serenità visto che condivido solo momenti belli le sue tappe le sue conquiste ...
7)assolutamente mi pongo dei limiti non giudico chi lo fa, ma non posterò mai la pupù di mio figlio o i suoi momenti di relax nel vasino 😊😉
8) commenti negativi nessuno anzi molti confronti con altre mamme consigli le persone lontane vedono i progressi di mio figlio e gli fa piacere chi non vuole vedere non c'è bisogno che mi segua 
9)penso di sì oramai basta un click per salvare foto per questo non mostro il
Volto 
10) non saprei chi taggare, ma se c'è qualche mamma social che vuole rispondere è invitata a farlo !! 

Grazie a te Camilla per questo bel post ! 
Questo il video del suo tag! 

Buon week end ... Noi ci vediamo su Instagram o Facebook per vedere cosa faremo nel week end 😊
Romy 



lunedì 1 febbraio 2016

Le vellutate che salvano la cena a noi mamme

Vellutate che salvano la cena a noi mamme che in certi giorni non abbiano tempo neanche per andare in bagno figuriamoci per fare qualcosa di decente per cena.
Ecco a me nelle giornate in cui il mio piccolo ometto voleva stare solo in braccio come un koala o le giornate in cui ero ko a seguito delle notti in bianco (18 mesi in cui avrò dormito si e no 2/3 ore per notte se va bene, vero delirio che magari in giorno vi racconterò per ora non riesco neanche ad affrontare l'argomento che mi risale l'angoscia) queste vellutate mi hanno salvato la cena ed alcune volte sono state apprezzate anche da mio figlio.
Più che vellutate il termine tecnico sarebbe Passate perché quelle che faccio io sono molto basiche e leggere senza panna o farine o latte a prova della più disperata delle donne/mamme/casalinghe! 
La base è un soffritto alleggerito con un po di acqua di porro o cipollati freschi poi una massimo due verdure e una patata che regala densità alla passata. Brodo vegetale o se proprio siete messe male solo dell' acqua calda ma niente DADO perché con questo darete solo sapidità al piatto e nulla più. Sale pepe o olio extravergine a crudo.
Cottura intorno ai 20 minuti massimo 30 minuti dipende dalle verdure minipimer e la cena è fatta! 
E così liberate la fantasia ed ecco passate di broccoli, cavolfiore, patate e porri (la mia preferita) zucca,
Zucchine e piselli, porro e topinambur. 
Poi per dare un pó di sapore in più aggiungete delle spezie curcuma, curry, cumino, zenzero. Oppure dei crostini di pane aromatizzati con del Parmigiano oppure il top del top dei crostacei semplicemente cotti al vapore. 
Sono solo le 15 del pomeriggio siete ancora in tempo per preparare una cena buona e salutare! 
Buona cena 
Romy 


domenica 31 gennaio 2016

Ricomincio dal mio piccolo ometto...

È con il mio piccolo ometto che ricomincio dopo tanto tempo a scrivere nel mio blog tanto amato e anche se accantonato mai dimenticato. È con il
mio piccolo ometto che pasticcia in cucina che ricomincio a scrivere del resto è con lui che la mia vita è cambiata. Fra pochi mesi avrà due anni ed ora che sta crescendo e che purtroppo o per fortuna l'effetto koala sta passando ho un pó più di tempo per me per quello che amo fare ovvero cucinare e trasformare le mie emozioni e le mie ricette in parole...perchè questo blog è stato così da sempre . 
In questi anni in cui sono diventata mamma e per tanti motivi che sicuramente scriverò non ho più scritto  ho comunque continuato ad usare i social per parlare di me della mia nuova vita da mamma, della mia cucina e del mio piccolo ometto. Ho sempre amato il web e i social ho sempre sostento che se usati con intelligenza e responsabilità sono dei canali di comunicazione unici dove poter condividere e interagire imparare e crescere sempre di più. 
Così oggi faccio rinascere questo blog sicuramente sarà un blog diverso da quello che aprii nel 2009 io sono una persona diversa, la mia quotidianità è diversa ora sono una mamma, che per aver perso il lavoro è pure una mamma casalinga una condizione su cui avrei molto molto da scrivere !!!! Insomma sarà come sempre un posto dove rifugiarmi dove raccontare le mie emozioni e condividerle con qualcuno che passando di qui troverà un pó di me! Certo non riuscirò ad essere costante ma quello si sa non è mai stata la mia caratteristica principale 😉 spero di ritrovare le mie vecchie amiche con le
Quali sono partita e che ora sono diventate bravissime e trovarne di altre ! 
Buona giornata 
Romy